L’acchiappasogni

Chi di voi non ne ha mai ammirato uno su una di quelle bancarelle tipiche delle fiere di paese, o durante la Fiera dell’Artigianato (per chi è di Milano, sa bene a cosa mi riferisco) o semplicemente appeso alla parete della camera da letto di qualche amico o parente…io adoro alla follia questi piccoli ma incredibili oggetti! 🙂 Hanno una storia alle spalle davvero particolare.

Si narra, infatti, secondo una leggenda Sioux (questi sono oggetti derivati dalla tradizione dei Nativi d’America) che una madre disperata si rivolse ad un ragno perchè le indicasse un rimedio per i frequenti incubi notturni del figlio. Il ragno consigliò alla donna di tessere una rete sopra la testa del figlio: da quel giorno il figlio dormì sonni tranquilli e beati.

Ecco l’origine dell’Acchiappasogni o Rete per le notti felici: collocato sopra il letto, l’oggetto adempie ad una speciale funzione, fermare tra le sue maglie i brutti sogni (più grossi) e lasciar passare quelli felici (più sottili).

L’oggetto, in uso presso molte tribù dei Nativi (ma ormai presente anche nella cultura occidentale) è costituito da una rete circolare in corda o cuoio, decorato con argento, turchese, ossa e punte di lance, ha in genere sui tre lati delle piccole piume, che favoriscono la discesa dei bei sogni su chi dorme, proteggendolo. L’oggetto, la mattina, secondo un preciso rituale, viene “scaricato” dai cattivi sogni intrappolati e liberato, per poi essere riappeso sopra il giaciglio.

Ce ne sono di varie dimensioni e colori, da quelli molto piccoli, con una sola piuma sul lato inferiore dell’intreccio, a quelli molto grandi con addirittura un “mazzettino” di piume sui tre lati. Più grandi sono, più facilmente adempiono al loro compito; questi possono anche essere posizionati in mezzo alla coppia dormiente, se si tratta di un letto matrimoniale, in modo che possano essere d’aiuto per un sonno felice e leggero per entrambi.

Annunci
L’acchiappasogni

7 pensieri su “L’acchiappasogni

  1. Elena ha detto:

    Ma che bel sito… Brava Vale!
    Interessanti anche gli articoli, anche per chi non è del ramo!
    Io l’acchiappasogni l’ho appeso in balcone, così i brutti sogni non entrano nemmeno in casa! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...