Porte per interni

Avete mai pensato alla vostra casa senza porte?Non credo, anche perchè in alcuni ambienti sono di vitale importanza (primi tra tutti: bagno e camera da letto); però sicuramente a qualcuno di voi sarà successo di pensare a come rendere meno ingombranti e visibili le porte, soprattutto quando si vive in abitazioni non particolarmente ampie per cui ogni singolo spazio va gestito nel modo più efficiente possibile.

Normalmente si opta per una scelta consapevole: porta a soffietto, porta a libro o porta scorrevole. La prima delle tre è in realtà ormai poco usata e richiesta, anche se funzionalmente ha i suoi vantaggi; la porta libro è normalmente scelta per la zona dei bagni o dei servizi, come sgabuzzino o lavanderia (se si ha la fortuna di averli 😉 ) perchè comunque poco ingombrante, molto flessibile e pratica.

La terza, ormai la più diffusa e reperibile in un’ampia gamma di materiali e tipologie, è decisamente la più quotata. Permette di occupare quella parte di parete vicino agli stipiti delle porte che normalmente rimane sgombra o inutilizzata, senza però risultare invadente (l’ingombro massimo per una porta scorrevole esterna classica in legno  è di circa 8 cm); le dimensioni, poi, variano molto a seconda del materiale con il quale si sceglie di acquistarla: il legno è ancora il più in voga, in tutte le sue varianti (dal colore naturale alle laccature, persino lucide), seguito a ruota dal vetro (trasparente, acidato, decorato, retrolaccato) e dal metallo, di cui normalmente sono costituiti i binari di scorrimento.

Oltre a meccanismi di scorrimento classici, con il binario chiuso da una placchetta e la porta munita di piccole ruote in gomma che consentono il suo spostamento, oggi ci sono meccanismi per cui alla porta viene agganciato il binario e le rotelle vengono appese al muro, a creare anche un gioco grafico molto carino.

Una variante sempre più ricercata di porta scorrevole è quella a scomparsa: l’ingombro è praticamente nullo, avendo il meccanismo e il movimento nascosti all’interno del muro; ovviamente ci sono delle limitazioni al suo impiego, come la necessità di non poter appendere nulla alla parete in cui nascondiamo la porta, per la presenza del telaio. Ma, a parte questo piccolo accorgimento, questa soluzione toglie dall’impiccio di dover pensare a come camuffare telaio e pannello; anche in questo caso ci si può sbizzarrire tra colori, materiali e decorazioni che renderanno la vostra porta un vero e proprio quadro da ammirare e mostrare con orgoglio :-).

Ecco altre meravigliose porte realizzate sia in legno che in vetro e metallo, dei veri gioielli. (dal sito www.mrartdesign.it e www.a-tipiko.it )

    

Annunci
Porte per interni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...