Rivestimenti: cucina e bagno

Abbiamo parlato molto dei pavimenti, ma non ci siamo soffermati su un altro aspetto importante di quando si scelgono i materiali: i rivestimenti a parete. Sapete bene che sia in cucina che in bagno è utile, oltre che piacevole, avere un rivestimento che ci permetta di vivere lo spazio senza la continua paura di sporcare il muro o rovinarlo.

In bagno, generalmente, si opta per delle piastrelle di forma quadrata, più o meno piccole (si va dal mosaico con piastrelline di 1×1 cm, a piastrelle quadrate da 20×20 cm fino a piastrelle rettangolari 50×15/20 cm) con colori non particolarmente marcati o forti per non dare la sensazione di chiusura all’ambiente (i colori scuri, come sappiamo, hanno questo particolare effetto: rendono più piccole cose che in realtà non lo sono). Per i colori, in particolare, spesso si scelgono tutte le tonalità dell’azzurro e del blu, a richiamare l’elemento dell’acqua che in bagno è dominante, ma non mancano anche scelte diverse, come il verde (chiaro e luminoso) e il marrone (non troppo intenso) che rimandano comunque alla sensazione dell’acqua nella natura. Come per i pavimenti, anche nei rivestimenti si sono fatti dei salti da gigante, con finiture superficiali che vanno dallo smaltato lucido al venato; in quest’ultimo caso, i benefici sono doppi: oltre a essere esteticamente belle, queste piastrelle non lisce e non lucide permettono alla polvere di depositarsi più difficilmente e di essere meno visibile, andando incontro alle esigenze odierne di praticità e comodità (io personalmente ho optato, per il mio bagno, per delle piastrelle quadrate 20×20, con effetto ondulato e quindi opache, verdi e gialle; vi assicuro che, con l’abbinamento del giallo limone alle pareti, il mio bagno è luminoso anche quando non c’è sole che batte! 😉 )

Per la cucina, invece, la situazione è molto diversa: in passato si pensava che le piastrelle fossero d’obbligo, oltre che per una questione di pulizia anche per l’igiene e la sicurezza; oggi, invece, abbiamo a disposizione diversi materiali per ottenere lo stesso effetto senza dover piastrellare. Questo perchè, le case oggi sono decisamente più piccole che in passato e spesso la cucina è comunicante (se non presente del tutto) con la sala da pranzo o il soggiorno; la scelta delle piastrelle diventa quindi vincolante anche dal punto di vista estetico, per potersi adeguare allo stile di due zone della casa così funzionalmente diverse.

Oggi, quindi, si opta per soluzioni alternative:

  • vernici a smalto, che rendono il muro impermeabile oltre che lucido, permettendo una più facile pulizia; unico difetto: è necessario riprendere la vernice almeno una volta all’anno, soprattutto nelle zone più a rischio come il retro lavello e il retro piano cottura.
  • rivestimenti in laminato/quarzo/acciaio: sono gli stessi materiali che utilizziamo per il nostro top della cucina, con la stessa resistenza e la stessa estetica; permettono un continuo visivo tra piano orizzontale e piano verticale, ma bisogna fare attenzione. L’acciaio è l’unico, tra questi, che non subisce alterazioni né con acqua né con fuoco; il laminato può essere usato su tutta la lunghezza della parete cucina, al di fuori del retro cottura, in cui è consigliabile applicare una lastra di acciaio per la migliore resistenza alla fiamma; il quarzo è un ottimo materiale per la resistenza ad urti e graffi, oltre che all’acqua, ma a contatto con una superficie molto calda (pentola appena tolta dal fuoco) può subire uno shock termico e quindi una variazione di colore oltre che di resistenza.
  • vetro: anche in questo caso, bisogna considerare le limitazioni strutturali e di resistenza del materiale, che è ottimo per quanto riguarda la pulizia e la resistenza all’acqua, ma bisogna fare molta attenzione per la fiamma, in quanto potrebbe subire danni o deformazioni; come per il laminato, si consiglia l’inserto di una lastra di acciaio per il retro cottura.

Nell’ordine: rivestimento bagno e cucina.

        

Annunci
Rivestimenti: cucina e bagno

2 pensieri su “Rivestimenti: cucina e bagno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...