La sedia da tavola

Ovvio, le sedie si utilizzano sempre intorno ad un tavolo; ma badate: ho scritto “tavola” per indicare la tavola da pranzo, intorno alla quale ci si riunisce per i pranzi e le cene con amici e parenti. Intorno al tavolo da pranzo si passa, in media, mezza giornata (divisa tra il pranzo e la cena) ed è buona cosa che la seduta utilizzata sia confortevole e giusta per evitare problemi di postura o fastidio.

Normalmente la scelta della sedia viene lasciata come ultima cosa da fare per l’arredamento di una casa, pensando che, in fondo, una sedia valga l’altra; sbagliato!La sedia è la parte fondamentale della zona pranzo (o cucina, a seconda di dove voi deciderete di mangiare); è quell’elemento che vi permetterà di gustare il cibo nella condizione migliore. Immaginate quanto sarebbe scomodo mangiare un piatto di pasta al forno seduti su una sedia troppo piccola, o troppo alta, o troppo dura, con lo schienale troppo basso o troppo rigido. Sarebbe una tortura!

Per scegliere la sedia da posizionare intorno al tavolo da pranzo vanno valutate una serie di caratteristiche:

postura


  • l’altezza da terra: vi deve permettere di stare seduti senza avere i piedi a penzoloni o, peggio, le gambe troppo piegate (rischiando di urtare continuamente il pia
    no del tavolo); l’ideale sarebbe che le gambe stessero a 90°, con i piedi ben appoggiati al pavimento e le gambe piegate in posizione naturale.
  • ingombro: non necessariamente una sedia stretta è più scomoda di una sedia con la seduta larga. L’importante è valutare lo spazio a disposizione e scegliere il modello che vi permetta di sfruttare al meglio il tavolo e il numero di posti da esso consentito, evitando la situazione “sardina” (sedia troppo grande).
  • seduta convessaseduta: non deve essere rigida e piatta, ma permettere alle gambe e ai glutei di sistemarsi nella posizione ergonomica corretta; non deve tendere in avanti ma essere leggermente inclinata verso lo schienale, in modo da permettervi di appoggiare più naturalmente la schiena.
  • schienale: più lo schienale è alto più è dritto e rigido; per mangiare comodamente non è consigliato. Ci vorrebbe uno schienale che arrivi a metà schiena (o poco più alto) e che abbia una leggera curvatura, in modo da permettervi di appoggiare totalmente la parte lombare; questa forma permette alla vostra spina dorsale di mantenere una posizione più naturale. Lo schienale alto induce anche le spalle a incurvarsi in avanti, facendovi assumere una postura errata e poco utile per la digestione (sporgendo in avanti il corpo si schiaccia lo stomaco, rallentando la digestione)images gemma-sedia-sedie-schienale-legno
Annunci
La sedia da tavola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...