L’ospite inatteso: il divano letto

Abbiamo già visto come l’azienda Campeggi abbia trovato idee a volte molto brillanti per risolvere il problema di un ospite previsto; ma se volessimo invece adottare una soluzione più “tradizionale”, come quella del divano letto?

Innanzitutto, se si sta per sceglierne uno, ci sono da prendere in considerazione una serie di aspetti del vostro soggiorno:

  • lo spazio a disposizione: questo vi permetterà di scegliere un tipo di apertura piuttosto che un’altra.
  • la funzione del divano letto: è una soluzione per le emergenze o una soluzione stabile?

Queste sono le due grandi domande a cui rispondere per scegliere al meglio; ora vi do qualche indicazione sulle caratteristiche di apertura, di rete e di materasso.

  • apertura classica: si tolgono i cuscini della seduta e, grazie ad una maniglia sulla rete, si estrae la stessa, a cui è attaccato il materasso;
  • apertura a libro: il divano si trasforma in letto con un click, abbassando lo schienale che diventa esso stesso una parte del materasso;
  • apertura a fisarmonica: lo schienale è di nuovo parte del materasso ma in questo caso il letto è dispiegato per il lungo (sganciando la seduta, il divano scivola in avanti e lo schienale segue il movimento, arrivando orizzontale)
  • apertura a cassetto: il divano letto ha un secondo letto al di sotto che, tirato su, si trova alla stessa altezza del pezzo principale creando così un matrimoniale atipico;
  • rete a doghe: sconsigliata perché con il tempo le doghe, poco flessibili, si piegano e rovinano (di solito si trovano sui divani vecchi); è utile solo nel caso di divani con apertura a cassetto;
  • rete elettrosaldata: la più diffusa, molleggiata e resistente, si piega senza problemi e non si deforma;
  • materasso in espanso: per essere comodo deve essere minimo 10 cm (nel caso di divani letto occasionali), per divani letto utilizzati quotidianamente preferibile un’altezza minima di 14 cm.
  • materasso a molle: solo ed esclusivamente nel caso di divani con apertura a cassetto, dove il materasso non è piegato.

Ecco alcuni esempi di divani letto innovativi e pratici, sia giovani che classici; per ogni gusto e ogni tasca.

E perché non pensare ad un pouf letto? Per chi al divano classico non vuole proprio rinunciare!Pratico e piccolo, doppia funzione, facilmente posizionabile ovunque ne abbiate bisogno. Un’idea!

Nell’ordine da sinistra a destra: DIVANO VEGA (Noctis), DIVANO CAMELIA (Twils), DIVANO MIKI (Made), DIVANO DAY BED (Ligne Roset), POUF LETTO VICEVERSA (Doimo CityLine), DIVANO RODOLFO (LovetheSign).

 

 

 

Annunci
L’ospite inatteso: il divano letto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...