Tavoli in cristallo

Mi è stato chiesto da un’amica cosa ne penso dei tavoli in cristallo e quali consigli posso offrire per la scelta migliore.

Bene, comincio subito col dire che non ho una particolare passione per i tavoli in cristallo, di qualunque genere, forma o colore; però devo ammettere che hanno il loro fascino. Anche di questa tipologia, ormai, ce ne sono davvero infiniti modelli, con le gambe fisse, i meccanismi automatici o le allunghe in cristallo; possono essere quadrati, rettangolari, rotondi, ovali, fissi o allungabili, con le gambe in metallo o legno e il piano in cristallo bianco, trasparente o colorato.

La scelta è davvero ampia, ma bisogna come sempre considerare qualche dettaglio; innanzitutto, è da capire dove lo si vuole posizionare. In cucina, qualsiasi stile abbia, è decisamente sconsigliabile: il tavolo in cucina deve essere comodo, di servizio e, come dice anche mia mamma, “da battaglia”; ci si deve poter impastare la pasta della pizza, le frittelle, preparare il biberon per il bambino senza il timore di macchiare o graffiare il piano, si deve poter usare il tavolo come piano d’appoggio in più e di servizio alla cucina.

In sala da pranzo, è tutto un altro discorso; qui è consigliabile in relazione allo stile che ha l’ambiente. Ideale è posizionarlo dove prevalgono oggetti e arredi in stile moderno e minimal, con linee pulite e colori poco intensi; questo perchè, volendo, si potrebbe optare per un tavolo in cristallo con il piano laccato, per esempio rosso o nero. A chi piace, invece, sottolineare i contrasti, meglio stare su un tavolo che abbia comunque forme morbide, come l’ovale o il circolare, e che abbia il piano e le gambe neutri (piano bianco o trasparente e gambe bianche o satinate) che bene si accompagna ad un ambiente più caldo dominato dall’elemento legno.

La possibilità di scegliere se fisso o allungabile è, ovviamente, a discrezione di chi lo utilizza: se è un tavolo esclusivamente di rappresentanza e quindi usato solo poche volte nell’arco dell’anno, si può optare per un tavolo fisso ma di dimensioni già importanti (160×90, 180×90, 200×90); se invece è un tavolo molto sfruttato, anche quotidianamente, meglio optare per un tavolo allungabile, con dimensioni iniziali più contenute che permettono di non ingombrare eccessivamente, ma che abbia poi allunghe importanti, consentendo lo sfruttamento anche in occasione di cene di famiglia o tra amici. Questo ci permette di non dover aggiungere ulteriori tavoli per raggiungere la lunghezza desiderata.

A proposito di allunghe, molto importante è scegliere come le si desidera: ci sono tavoli, la maggior parte in realtà, che le presentano in materiale e colore diverso dal piano (normalmente sono in laminato, bianco o color alluminio); i più moderni e attuali, invece, hanno permesso l’utilizzo di allunghe in cristallo dello stesso colore del piano. Se, nel primo caso, possiamo ovviare con la scelta di una bella tovaglia importante e coprente, che nasconde questa piccola diversità, nel secondo caso potremo dare libero sfogo alla nostra creatività e apparecchiare la tavola con caratteristiche tovagliette americane, un centro tavola particolare e lasciare libero e visibile tutto il piano, per poter ammirare anche seduti a tavola la sua lucentezza. 🙂

(www.fiamitalia.it, www.calligaris.it)

         

Annunci
Tavoli in cristallo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...